Home » Tempo Libero » Problemi di rete wifi nelle partite multiplayer? Usa un Ripetitore di segnale

Problemi di rete wifi nelle partite multiplayer? Usa un Ripetitore di segnale

Il gioco in multiplayer online è diventata ormai una realtà nel mondo dell’intrattenimento videoludico. Ormai si sprecano le quantità di serate passate davanti alla console da molti ragazzi, spesso videogiocando con coetanei sparsi in ogni parte del globo. In quest’ottica, avere un segnale internet performante fra le mura domestiche è una necessità, sia che ci si trovi nella propria camera da letto oppure seduti sul divano del salotto.

A volte però capita di avere sulla propria console un segnale wifi debole o instabile, soprattutto se questa si trova ad una certa distanza dal router. Esistono alcune soluzioni per amplificare il segnare wifi, ma la soluzione più efficace ed immediata per risolvere il problema rimane sicuramente l’acquisto di un Wifi repeater.

Il posizionamento perfetto del wifi repeater

Spesso, specialmente in case in campagna e in abitazioni particolarmente datate, i muri, schermano il segnale che il router wifi irradia, impedendo così che in alcune zone non in prossimità del router, si possa navigare in tranquillità ad una velocità da considerarsi adeguata.

Il router wifi, di norma, viene posizionato dai tecnici sulla presa principale, ma poco importa se quella stessa presa risulta distante dagli ambienti da dove poi ci si collega alla rete WiFi.

Il ripetitore wi-fi affinché possa dare il meglio di sé, è consigliabile posizionarlo a metà strada fra il luogo dove è stato installato il router (sulla presa principale) e la zona dove abbiamo registrato il segnale più debole. Così facendo, l’amplificatore di segnale potrà convogliare il segnale al meglio, dando la possibilità di navigare in wifi anche nelle zone chiamate “d’ombra”.

Potenziare il segnale WiFi

La configurazione di un ripetitore è davvero semplice, soprattutto nei device marchiati TP-Link o Netgear: una vera garanzia di qualità e affidabilità.

Il wifi repeater, chiamato anche range extender, si inserisce normalmente nella presa di corrente e, grazie alla porta RJ45, permette un primo collegamento al PC per poter eseguire l’installazione e quindi la configurazione con la rete wifi principale.

Un comodo wizard di installazione ti guiderà, in modo davvero elementare, verso l’amplificazione del segnale wifi. Sarà inoltre possibile scegliere di ereditare completamente tutti i parametri della propria rete wifi principale, potendo tenere la stessa password o decidere di cambiarla.

Sono inoltre sempre più diffusi i ripetitori wifi a doppia frequenza, 2,4GHz e 5GHz, grazie alla tecnologia MIMO che permette di beneficiare di due SSID differenti e due password differenti ma anche di due parametri di velocità, selezionabili in base alla propria esigenza, diversi.

Quali sono le principali caratteristiche di un buon wifi repeater?

Oggi, i range extender, sono un concentrato di tecnologia davvero impressionante. A tal proposito ci sembra interessante elencare quali siano le maggiori features disponibili nella maggior parte dei ripetitori.

  • Porta USB: permette di collegare un dispositivo in rete che non abbia una presa RJ45
  • Porta Gigabit: la porta RJ45 (presa di rete) permette di condividere una periferica che sia dotata di porta di rete comunicando così con tutti i dispositivi collegati a quel ripetitore
  • Led di stato: di vari colori, sono utili per individuare eventuali anomali
  • Tasto WPS: utilissimo per attivare e disattivare la protezione di sicurezza del range extender
  • Dashboard di controllo dei dispositivi collegati
  • Wizard di installazione: permette anche a chi non è espertissimo di configurare un ripetitore wifi senza l’ausilio di un tecnico

E ora? Se il segnale della tua rete wifi è debole o instabile, valuta l’installazione di un wifi repeater: come abbiamo spiegato in queste righe è una procedura molto semplice e le tue partite in multiplayer saranno sempre fluide anche se ti trovi lontano dal router.