Home » Tempo Libero » Consigli pratici per chi gioca a Warzone

Consigli pratici per chi gioca a Warzone

I battle royale sono diventati negli ultimi anni la categoria di videogiochi più apprezzati ed utilizzati al mondo, con centinaia di milioni di persone che ci giocano, sicuramente merito della modalità innovativa e del fatto di essere gratis e disponibili su tutte le console.
Quando si parla di giochi battle royale, erroneamente si fa subito riferimento a Fortnite, ma è bene specificare che l’ultimo anno ha visto la fine della sua supremazia in tale settore, merito del battle royale Warzone, del gioco Call of Duty, una saga di sparatutto tra le più vendute al mondo nell’ultimo decennio.
Warzone porta una ventata di gameplay nuova, molto avvincente, competitiva, dove poter giocare da soli o con i propri amici, e con costanti aggiornamenti che la rendono sempre migliore ed intrigante.
Al contrario di Fortnite, su Warzone non si può costruire, è puro combattimento, e nella lobby ci sono ben 150 persone (200 per i quartetti), ben distribuite su tutta la grandissima mappa Verdansk.

Alcuni consigli per migliorare su Warzone

Warzone non è un battle royale facile, tutt’altro. E’ molto difficile vincere in singolo ed anche in squadra, visto la grande competitività ed il livello sempre più elevato dei nemici. Bisogna cercare di giocare con attenzione e soprattutto strategia, approfittando di una buona partenza e facendo le scelte più opportune per arrivare preparati in end game. Ecco alcuni consigli nel dettaglio:

  • se si è in squadra, è importante sempre concordarsi in anticipo ed atterrare allo stesso posto, in modo compatto, e cercare armi. Solo così si potrà iniziare la partita correttamente. Nel caso si gioca singoli, è consigliato non buttarsi subito, per andare incontro a troppi nemici, ed atterrare in prossimità di contratti per casse di scorte, per fare subito soldi ed avere armi buone;
  • quando si avranno sufficienti soldi, è necessario comprare un lancio di equipaggiamenti. E’ importante avere una classe col silenziatore, il sensore di battito cardiaco e fantasma, per non essere individuabili tramite UAV nemico. E’ possibile poi prendere un’ulteriore cassa per avere anche il proprio cecchino personalizzato.
  • nelle fasi finali della partita, prendere un kit di autorianimazione, la maschera antigas ed uno UAV è di grande importanza per arrivare al meglio nella fase finale della partita.
  • è importante controllare il proprio equipaggiamento, avendo abbastanza munizione e piastre corazzate, lottando le città ed anche i piccoli edifici.
  • è fortemente consigliato evitare di sostare in spazi aperti, visto che si potrebbe essere un facile bersaglio. Spazi chiusi e possibilmente posti sopraelevati, se si ha un cecchino, è la soluzione ideale.
  • quando si gioca in duo, terzetto o quartetto, la comunicazione è fondamentale. Utilizza delle cuffie con auricolari per parlare e accordarti con i propri compagni su quale strategia adottare.
  • i contratti delle bandierine possono essere molto utili, per scoprire dove si chiude il prossimo cerchio di sicurezza e muoversi quindi in netto anticipo. Bisogna prestare attenzione mentre si sta ottenendo la posizione, visto che verrà emesso un razzo in cielo visibile a tutti.
  • infine, è consigliato muoversi sempre in anticipo rispetto la tempesta nociva, per evitare intoppi e di ritrovarsi all’interno, con morte certa.

Conclusioni finali

Per concludere, Warzone è un bellissimo gioco battle royale da giocare gratuitamente, ben strutturato e ricco di divertimenti e competitività. Proprio per questo, non sarà facile vincere e seguire i consigli sopracitati può essere un aiuto da tenere in considerazione per le prossime partite.

Copyright © 2016 - leaderspa.it - Credits